PARLAMENTO MONDIALE DELLE RELIGIONI PER LA PACE

world parliament of religions for peace

NEL RISPETTO DÌ TUTTE LE RELIGIONI IL NOSTRO MOTTO E':     

"NESSUNO HA IL MONOPOLIO DÌ DIO"

"DEUM NEMO MONOPOLIUM"

"no one has a monopoly on God"

"personne n'a le monopole de Dieu"

IL PARLAMENTO MONDIALE DELLE RELIGIONI PER LA PACE è UNA ORGANIZZAZIONE INTERNAZIONALE INTERRELIGIOSA  PER LA PACE NEL MONDO,

fa parte di un progetto della facoltà di sociologia e teologia della Royal Vedic University.Questa è una organizzazione giuridica internazionale con un tavolo interreligioso permanente che si basa sulla dichiarazione dei diritti umani e quella dei diritti dei popoli .

IL PARLAMENTO INTERNAZIONALE delle religioni ha temporaneamente la sua sede a PESCARA.

Il Parlamento Mondiale DELLE RELIGIONI è stato fondato per la pace e l’unione delle diversità DÌ tutti i Popoli del Mondo. Per confrontare le nostre prospettive e  trovare nei nostri credi punti di incontro e scoprire nuovi punti di avvicinamento verso dio dalle nostre diversità. Tutte le congregazioni che vi aderiscono hanno l’obbligo di prestarsi reciprocamente aiuto e collaborazione chiunque vi aderisce riconosce di fatto ogni membro aderente e sono tenuti alla stipula di concordati di reciproco riconoscimento. tutti capi aderente effettivi fanno parte del PARLAMENTO ed avranno il titolo di Deputato con tutti i privilegi inerente al titolo (immunità diplomatica, passaporto diplomatico,ecc),gli ordini cavallereschi vi possono aderire purché questi siano sotto la giurisdizione e patrocinio di un membro aderente effettivo (non sono accettati ne riconosciuti gli ordini commerciali) gli ordini cavallereschi hanno i compito di difendere il parlamento e di impegnarsi ognuno secondo le proprie capacità al riconoscimento dello stesso parlamento presso i vari stati .alcuni saranno nominati dallo stesso parlamento con l’incarico di istituire in ogni stato sede diplomatiche ( ambasciate,consolati,centri culturali. Lo scopo del parlamento oltre a quello su menzionato (pace ed unione delle diversità secondo le direttive di Lord Chaitanya Mahaprabhu  vissuto nel 1500 unita a l'etica rispettosa e diplomatica del beato Raimondo Lullo 1235-1316) è quello di mettere tutte le religioni sullo stesso piano con eguali diritti e privilegi. Tutte le realtà religiose hanno gli stessi diritti e egual valore di fronte a Dio, a questo parlamento ed agli uomini Con la chiara consapevolezza che nessuno ha il monopolio di Dio .

Tutti gli esseri umani nascono liberi ed eguali in dignità e diritti. Essi sono dotati di ragione e di coscienza e devono agire gli uni verso gli altri in spirito di fratellanza."
(Art.1 - Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, Parigi 1948)

" Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono uguali davanti alla legge, senza discriminazione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali."
(Art. 3 - Costituzione Italiana, 1948)

" E' vietata qualsiasi forma di discriminazione fondata, in particolare, sul sesso, la razza, il colore della pelle o l'origine etnica o sociale, le caratteristiche genetiche, la lingua, la religione o le convinzioni personali, le opinioni politiche o di qualsiasi altra natura, l'appartenenza ad una minoranza nazionale, il patrimonio, la nascita, la disabilità, l'età o l'orientamento sessuale."
(Art. 21 - Carta dei Diritti fondamentali dell'Unione Europea- 2010/ C83/ 02)

 

 

per informazioni ed adesioni: hrhsalomoneleonardo@libero.it

contatti Tel:085/4217230

 

 

LA NOSTRA ORGANIZZAZIONE E' REGISTRATA PRESSO il ministero dell'università E DELLA RICERCA

CODICE ANAGRAFE NAZIONALE RICERCHE: 60134BNJ

e

Commissione europea

NEL REGISTRO DEI RAPPRESENTANTI DÌ INTERESSE PRESSO LA COMMISSIONE EUROPEA AL Nr.76314713749-03

 

ed è INOLTRE accreditata presso le nazioni unite come organizzazione non governativa